La friggitrice ad aria, come funziona: pro e contro

Pubblicato da Rebecca Megna

Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle friggitrici ad aria: la guida per l’acquisto e per imparare a usarle

Cos’è la friggitrice ad aria? Chiamata anche friggitrice senza olio, è uno strumento utilissimo in cucina per ‘friggere’ gli alimenti sfruttando temperature alte. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per chi non ama i fritti. Infatti, questo elettrodomestico permette di cucinare in modo impeccabile, senza grasso e unto. Che sia un alimento salato o dolce quello che volete cucinare, è in grado di permettervi di mangiare i vostri piatti preferiti senza andare incontro ai pericoli per la salute. Di certo, in una cucina super tecnologica non può mancare la friggitrice ad aria. Per farvi un’idea, nell’immagine qui sopra vi è il modello Philips Airfryer Essential XL connesso, molto apprezzato. Ma vediamo ora insieme nel dettaglio come funziona e soprattutto quali sono i pro e i contro!

Cos’è e come funziona la friggitrice ad aria

Chi non ama il fritto ha trovato l’elettrodomestico ideale: la friggitrice ad aria. Questa macchina da cucina permette di friggere gli alimenti senza utilizzare olio o burro. Sfrutta, invece, il calore che si accumula nella camera di cottura. Ed è proprio grazie a essa che entra in funzione. Per usare questo elettrodomestico non serve usare l’olio come vettore di calore, ruolo svolto dall’aria. Questa, riscaldata, viene fatta circolare a una velocità elevata in modo che avvenga una cottura uniforme. In parole povere, il funzionamento friggitrice ad aria simula il comportamento dell’olio nella frittura classica. L’alimento si ritrova completamente circondato dal vettore di calore, per un risultato croccante fuori e morbido dentro. L’olio non è del tutto escluso dalla cottura, in quanto c’è chi preferisce comunque usare uno spruzzino per far sì che i cibi siano davvero croccanti.

Friggitrice ad Aria Calda Senza Olio Airfryer 3,2 Lt

Quale modello acquistare di friggitrice ad aria e i prezzi

Arrivando al punto centrale, quale friggitrice ad aria acquistare? In commercio esistono davvero tantissimi modelli, con caratteristiche differenti. Ciò che vi consigliamo è di non lasciarvi troppo influenzare dal prezzo, se potete. Invece, prestate più attenzione ai dettagli che non devono assolutamente mancare in questo elettrodomestico.

  • Dovete accertarvi che raggiunga la temperatura di 200 gradi.
  • Tenete conto della capacità del cestello, in base al numero dei componenti della vostra famiglia. Pertanto, anche le dimensioni non vanno trascurate. Chi vive da solo o in coppia, può sicuramente acquistare una friggitrice con un cestello da un litro. Ma chi è solito preparare diversi piatti od organizzare pranzi con tante persone, dovrebbe puntare a un modello abbastanza capiente.
  • Optate per un modello che vi dia la possibilità di regolare la temperatura, con cui darete il giusto grado di croccantezza ai vostri piatti.
  • Come accade con il forno, anche la friggitrice ad aria deve essere pre-riscaldata. Quelle più potenti impiegano poco tempo e sono presto pronte all’uso.
  • Il timer è un dettaglio di cui si può fare a meno, in quanto oggi giorno è possibile usare la sveglia del proprio cellulare.

Friggitrice ad aria forno 15L digitale Jordan

Ma quanto costa una friggitrice ad aria? In commercio è disponibile anche a prezzi che non superano i 100 euro. Ovviamente, se avete intenzione di acquistare un elettrodomestico super performante e con tutte le caratteristiche, possono anche superare i 200 euro. Vi sono i modelli a una sola resistenza o a doppia resistenza. I secondi sono più pratici da usare, ma anche più costosi. Solitamente sono quelli a fornetto.

Friggitrici ad aria, i pro e i contro

Avrete sicuramente compreso già qual è il motivo per cui è bene usare la friggitrice ad aria. Indubbiamente, il fattore principale è che non dovrete più mangiare roba fritta, che fa male alla salute. In più, in poco tempo porterete sulle vostre tavole piatti croccanti e morbidi. Ma ci sono, come in ogni cosa, anche i contro. Si tratta di un elettrodomestico molto energivore, ovvero ha solitamente un consumo elettrico compreso tra i 800 e i 2.000 watt. Pertanto, è abbastanza notevole se pensiamo al risultato in bolletta! Nonostante ciò, va considerato un altro punto di forza in questo caso. Non solo il ritorno salutistico, ma anche quello economico. Sembra strano, però riuscirete anche a trovare l’aspetto positivo nel vostro portafoglio. Il motivo? L’acquisto di olio che normalmente usate per friggere verrà evitato, così come anche l’investimento di gas per riscaldare la padella.

FRIGGITRICE AD ARIA CALDA SENZA OLIO 7 LT FRIGGE CUOCE

I consigli più richiesti per usare la friggitrici ad aria

  • Non occorre ricettario, basta in realtà abituarsi a usare i tasti di temperatura e tempo. Ad esempio, per le verdure grigliate tagliate a Julienne, spruzzate con un filo d’olio, l’ideale sarebbe: 15-20 minuti di tempo a 180 gradi. Invece, carne e pesce basterà regolarsi a occhio per capire se devono friggere di più oppure no. In ogni caso, Google ci torna utile in questi casi. Infatti, digitando il nome dell’alimento che avete intenzione di preparare, vi compariranno una serie di ricette. Su Facebook, in alternativa, trovate vari gruppi dove avrete modo di confrontarvi con altre persone su tutto ciò che riguarda questo elettrodomestico.
  • Per molti, la friggitrice ad aria dovrebbe essere usata come un qualunque forno da cucina, ma più veloce. Si chiama così, ma in realtà è un fornetto che raggiunge velocemente alte temperature ed è proprio questo il suo punto di forza. Non frigge nel vero senso della parola, però permette di portare sulle nostre tavole cibi croccanti.
  • Quando procedete con l’acquisto, vi consigliamo di prestare attenzione alle dimensioni. Chi già utilizza i modelli più piccoli trova difficoltà a inserire più alimenti all’interno del cestello. Infatti, in questi casi è necessario ‘friggere’, ad esempio, una melanzana alla volta. C’è chi consiglia, invece, di posizionare le fette di melanzana in piedi, con uno spiedino in mezzo e altri alimenti che volete aggiungere. Un cestello di 24×24 cm è ideale per tre persone.
  • Tra i vari consigli da tenere a mente quello più utile riguarda sicuramente l’applicazione dell’olio sugli alimenti. Si consiglia di acquistare a parte uno spruzzino.
  • Solitamente le friggitrici ad aria hanno dei programmi già impostati. Sul display sono presenti le figure di carne, pesce, verdure, patatine e così via. Ma è bene sapere che potrebbe essere più semplice per voi impostare qualsiasi temperatura e tempo, non usando alcun programma già impostato.
  • Se la friggitrice che avete acquistato possiede più cestelli, è importante che sappiate: la teglia con il manico è ideale per cuocere le torte, mentre il cestello bucato per friggere le patatine.
  • Una domanda comune è: posso riscaldare un alimento già cotto nella friggitrice ad aria? La risposta è sì! Dovrebbe, infatti, essere presente il tasto riscaldamento.
  • Si possono inserire gli stampi in silicone nella friggitrice ad aria a fornetto? Anche in questo caso, la risposta è sì.
  • Per chi possiede una friggitrice ad aria di piccole dimensioni il consiglio è quello di inserire gli alimenti direttamente nel cassetto apposito, con una spennellata di olio per un effetto croccante. È possibile usare dei contenitori di alluminio monouso, ma non i tegami: questi non entrano e impedirebbero comunque la circolazione dell’aria calda.
  • Qual è la differenza tra friggitrici a cestello e quelle a fornetto? Le prime hanno una sola resistenza, mentre per la seconda è doppia. Un po’ tutti consigliano di acquistare quella a doppia resistenza, in quanto non è necessario di girare gli alimenti durante la cottura ed è possibile cucinare qualsiasi cosa, dalle torte al pesce e la pizza.

Qui vi proponiamo il modello che vedete in apertura della Philips

Philips AirFryer Essential XL

Philips da Amazon

Informazioni sull'autore

Rebecca Megna

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close