Ragadi al seno: cause, sintomi e come curarle

female 832266 1280
Pubblicato da Redazione

Oggi vi parliamo della ragadi al seno: tutto quello che c’è da sapere

Le ragadi al seno sono molto dolorose e comuni in gravidanza e allattamento. Possono anche essere causate dall’attrito, per alcuni atleti. Stiamo parlando di fissurazioni della pelle del capezzolo e dell’areola. Le persone che soffrono di questo problema dovrebbero trattarlo con cura, al fine di evitare che la zona diventi infetta. I trattamenti domiciliari possono dare sollievi in molti casi. Ma ci sono anche momenti in cui è necessario andare da un dermatologo per curare le ragadi al seno.

RAGADI AL SENO, QUALI SONO LE CAUSE: TUTTO QUELLO CHE PUÒ PROVOCARE QUESTO PROBLEMA

Sono diverse le cause per cui si formano le ragadi al seno. Vediamo ora insieme nel dettaglio quali sono:

  • I cambiamenti ormonali durante una gravidanza: l’aumento del seno, infatti, potrebbe causare una maggiore tensione della pelle del seno e un’irritazione del capezzolo e dell’areola. Questi fattori possono, appunto, generare le fissurazioni.
  • Le donne che presentano delle difficoltà con l’allattamento possono sviluppare questo problema.
  • L’infezione fungina, conosciuta anche come mughetto: le ragadi al seno potrebbero rappresentare in questo caso un sintomo.
  • L’attrito è un altro fattore che potrebbe determinate questo fastidio. In particolare, potrebbero presentarlo i corridori di lunga distanza. Non solo, le ragadi al seno possono essere anche causate dall’attrito del tessuto provocato da una camicia ampia o a un reggiseno poco aderente. Questi capi, sfregando sulla pelle sensibile, causano rossori e fissurazioni.
  • Una reazione allergica da contatto con la pelle potrebbe essere un’altra causa. Scendendo nel dettaglio, gli allergeni in questo caso possono essere prodotti legati al bucato, alla cura dei capelli e della pelle.

QUALI SONO I SINTOMI DELLE RAGADI AL SENO E COME CURARLE

Ma quali sono i sintomi delle ragadi al seno?

  • fissurazioni che possono sanguinare,
  • indolenzimento,
  • pelle screpolata e secca,
  • rossori,
  • pelle squamosa,
  • croste.

È possibile curare le ragadi al seno a casa, utilizzando un olio naturale o una crema idratante per mantenere la zona leggermente umida. Troppa umidità, però, potrebbe peggiorare i sintomi. In ogni caso, vi consigliamo di chiedere consiglio al vostro medico di fiducia. Infatti, in alcuni casi è necessario affidarsi all’aiuto esperto di un dermatologo, al fine di risolvere il problema in modo efficace. Sarà il vostro dottore di fiducia a indicarvi la strada giusta da seguire per combattere le ragadi al seno.

Informazioni sull'autore

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close