Simona Ventura dalla parte di Greta Beccaglia

greta beccaglia
Pubblicato da Redazione

Anche Simona Ventura si schiera dalla parte di Greta Beccaglia

Fa davvero indignare quello che è successo a Greta Beccaglia, la giornalista di Tv Toscana che è stata molestata in diretta televisiva da un tifoso che all’uscita dallo stadio ha pensato bene di palparle il sedere. Un gesto condannato da più parti. Greta ha chiesto aiuto per provare a identificare l’uomo che si vede nel video. E da parte di tutto il mondo del giornalismo e anche da molti volti noti del mondo dello spettacolo, è arrivata unanime la condanna. Questa mattina anche Simona Ventura, che per anni ha condotto un programma dedicato al calcio, si è schierata dalla parte di Greta Beccaglia.

Le parole di Simona Ventura

Dopo aver visto questo video la solidarietà a  Greta Beccaglia è doverosa. Come doverosa è la condanna di chi l’ha mandata così, da sola, a intervistare tifosi furenti per una sconfitta cocente…
Per carità, non vuole essere una scusa, la violenza va condannata in tutte le sue forme, ma sarebbe stato opportuno, da parte del network, difendere la collega in una situazione che avrebbe potuto diventare pericolosa. Mi piaci Greta, la tua forza, la voglia di non abbassare la testa, il coraggio di NON lasciare perdere questa volta.
Ti auguro davvero di raggiungere il tuo sogno di diventare #giornalista. Con questa grinta ce la farai! Ben vengano le condanne da parte di tutte le donne del ‘nostro mondo’, l’unione (finalmente) fa la forza 👏🏻. Le ipocrisie, questa volta, lasciamole perdere. Buona giornata a tutti/e.

Informazioni sull'autore

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close