Aiutiamo Greta Beccaglia a identificare l’uomo che l’ha molestata in diretta

greta beccaglia
Pubblicato da Redazione

Chiede l’aiuto di tutti Greta Beccaglia per identificare l’uomo che ieri l’ha molestata fuori dallo stadio

Se nel 2021 una giornalista viene molestata in diretta tv, vuol dire che di strada ancora, ne dobbiamo fare e anche tanta. Ma del resto è chiaro a tutti che questo nostro paese, dove l’uomo pensa di potersi permettere di passare in strada davanti alle telecamere e palpare una donna, come se fosse qualcosa di sua proprietà è milioni di anni luce indietro. Sono inutili le battaglie che facciamo, se parliamo di educazione all’amore, di rispetto, quando proprio nel nostro paese, manca l’ABC dell’educazione. Quella che i genitori dovrebbero inculcare nella testa dei loro figli, uomini e donne. Perchè io oggi se fossi una madre, e se vedessi mio foglio che anche osa lontanamente pensare di compiere quel gesto, mi renderei conto di aver fallito, su tutta la linea. E l‘uomo che ha molestato Greta Beccaglia, una madre ce l’ha . E quella madre, dovrebbe alzare il telefono, chiamare il primo commissariato o la prima caserma e denunciare. Denunciare suo figlio perchè quello che ha fatto, fa ribrezzo. Ci auguriamo davvero che nel minor tempo possibile Greta Beccaglia possa trovare la persona che si è permessa di avvicinarsi a lei e palparle il sedere ( ce ne sono state anche delle altre che verbalmente l’hanno molestata, non lo scordiamo.

Le prime parole di Greta dopo le molestie in tv

«Non è stato un collegamento bello per me», ha detto nelle story pubblicate su Instagram Greta. «Se riconoscete l’uomo, scrivetemi in privato. Denuncerò, perché nessuno può permettersi di alzare le mani senza il consenso dell’altra persona. Queste sono cose inaccettabili, soprattutto nel 2021».

Beccaglia ha poi affidato un altro commento all’Ansa: «Quello che è accaduto a me è una cosa che non è accettabile e non si deve ripetere. La mia molestia è stata ripresa in diretta tv perché io ero a lavorare, ma purtroppo, come sappiamo, queste cose avvengono ad altre donne a telecamere spente, senza che nessuno venga a saperlo». La giornalista ha dichiarato di aver ricevuto molti messaggi di solidarietà da parte di tifosi e da altre persone comuni, ma anche da parte di personaggi noti che hanno un’influenza molto importante sull’opinione pubblica. «Questa è una reazione generale molto positiva», ha detto. «Tuttavia vicende come questa non devono mai più accadere».

Informazioni sull'autore

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close