Purificatore d’aria: come funziona e come sceglierlo

hyacinth 1369537 1920
Pubblicato da Redazione

Oggi parliamo dei purificatori d’aria: a che cosa serve, come funziona e come sceglierne uno

Come scegliere il purificatore d’aria? Si tratta di un elettrodomestico che filtra l’aria indoor dalle principali sostanze che inquinano, dagli acari della polvere e dai batteri. Utilizzando diverse tecnologie è possibile effettuare una vera e propria pulizia dell’aria. Ciò accade anche senza aprire la finestra. Ma come forse già saprete esistono vari tipi di purificatori d’aria. Vediamo ora insieme come scegliere l’elettrodomestico adatto alle vostre esigenze.

COME FUNZIONA IL PURIFICATORE D’ARIA: I METODI UTILIZZATI

Scegliere il purificatore d’aria giusto potrebbe non sembrare un compito semplice. Per tale motivo, abbiamo deciso di indicarvi qualche consiglio per fare la scelta perfetta tra i vari modelli disponibili in commercio. Inizialmente può esserci una certa confusione quando si pensa a quale potrebbe essere il miglior purificatore. Sicuramente deve rispondere alle vostre necessità. Prima di prendere una scelta, bisogna comprendere come funziona il purificatore d’aria. Ci sono cinque metodi di purificazione che utilizzano determinati elementi per distruggere le particelle e le sostanze inquinanti:

  • l’irradiazione ultravioletta usa le lampade UV;
  • la sterilizzazione termodinamica usa il calore della piastra in ceramica, che si riscalda a 200 gradi;
  • la polarizzazione elettronica usa un campo elettrico;
  • i filtri a carbone attivo trattengono le particelle disperse nell’aria;
  • la ionizzazione usa gli ioni positivi.

PURIFICATORE D’ARIA: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO

Detto ciò, è necessario sapere che il tipo di purificatore d’aria più venduto è quello con filtro HEPA. Ha la capacità di eliminare il 99,7% delle particelle di piccolissime dimensioni. Combatte con efficacia contro l’inquinamento causato dalle polveri sottili. Si tratta di un purificatore che riesce anche a catturare le particelle che provocano asma e allergie. Lo ionizzatore, invece, non utilizza un filtro. Il suo punto forte è il fatto che può eliminare delle particelle più piccole di quelle con filtro Hepa. Però, c’è da considerare che possono emettere delle particelle cariche in grado di causare problemi agli asmatici. Inoltre, non è presente la piastra di raccolto delle particelle.

Un altro aspetto da valutare per scegliere il purificatore d’aria ideale riguarda la presenza di raggi ultravioletti o dei filtri ai carboni attivi. Comprare questo elettrodomestico con la tecnologia ai raggi ultravioletti è una buona scelta, in quanto si tratta di una potente funzionalità contro germi e batteri. Invece, se preferite avere un dispositivo in grado di eliminare completamente gli odori, allora il filtro ai carboni attivi è la scelta da fare.

Ovviamente è possibile che i purificatori d’aria siano caratterizzati dalla presenza anche di due o più tecnologie, tra quelle che vi abbiamo indicato.

Informazioni sull'autore

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close