Pulire la cuccia del gatto in modo efficace e semplice: come fare

Redazione
Pubblicato da Redazione

I consigli di UNFdonna per la pulizia delle cucce dei gatti: ecco come fare

Avere un animale domestico di cui prendersi cura rappresenta un’importante responsabilità. Se avete un gatto in casa non potete non tenere conto di alcune misure che vi aiuteranno a farlo vivere in serenità. Ma è ovviamente necessario anche mettere in pratica determinati consigli per mantenere pulito l’ambiente domestico. In particolare, bisogna prestare attenzione alla cuccia del gatto, che va pulita con costanza. Non bisogna mai mettere da parte questa pulizia. Vediamo ora insieme come va effettuata.

COME PULIRE LA CUCCIA DEL GATTO: I CONSIGLI E GLI ACCORGIMENTI DA SEGUIRE

Avete appena adottato un gatto e non sapete ancora come pulire la sua cuccia? Si tratta di un compito che non va dimenticato o messo da parte. Deve essere uno di quei lavori che devono far parte della propria quotidianità. Sono diversi gli aspetti positivi che riscontriamo tenendo un animale domestico in casa. Per mantenere un ambiente domestico sano e pulito, anche per lo stesso micio, è necessario pulire la sua cuccia in modo efficace. Si tratta indubbiamente di un compito che viene spesso trascurato, soprattutto quando non si ha del tempo libero. La cuccia del gatto deve essere, però, pulita e su questo non ci piove. Infatti, si tratta di una zona che può diventare la casa dei germi. Fortunatamente i gatti solitamente non lasciano tracce di sporco visibili, fatta eccezione per il pelo. Ciò che non vediamo è, in realtà, il nemico. I batteri che i gatti hanno sulle zampe finiscono inevitabilmente all’interno della cuccia o sui cuscini con i quali ha contatto. La pulizia della cuccia deve essere svolta almeno una volta ogni quattro settimana, con lo scopo di salvaguardare l’igiene del micio. Vediamo ora insieme quali sono i passaggi da eseguire per pulire per bene la cuccia del gatto.

  • Prima di tutto è necessario eliminare polvere e sporco, utilizzando un aspirapolvere.
  • Spazzoliamo poi con una spazzola levapelo, per eliminare tutti i peli dal tessuto.
  • Solitamente le cucce dei mici sono composte dalle fodere. Queste vanno lavate usando acqua, detersivo e disinfettante per bucato. In presenza di macchie, sfreghiamo per bene. Lasciamole in ammollo per mezz’ora e poi risciacquiamo. Strizziamo e mettiamo ad asciugare all’aria aperta.
  • Le imbottiture con macchie vanno lavate come facciamo solitamente con qualunque cuscino. Se non è sporco, può essere semplicemente sbattuto all’aria aperta. Prima di procedere, però, è bene tenere in considerazione ciò che riporta l’etichetta. Infatti, vi sono dei materiali che possono essere lavati in lavatrice e altri no.

Informazioni sull'autore

Redazione

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close