Primo giorno di scuola: come risparmiare su tutto l’occorrente

come risparmiare occorrente scuola
Pubblicato da Redazione

Come risparmiare su quello che si serve per il corredino scolastico: i consigli di UNFdonna

Prima che i vostri bambini inizino la scuola dovreste già avere un’idea chiara su cosa acquistare o cosa no. Tanti genitori non sanno che è possibile risparmiare sugli accessori scolastici. Stiamo parlando di zaini, quaderni, matite, penne, temperini e così via. Sono vari gli oggetti indispensabili per il primo giorno di scuola dei vostri bambini e spesso si arriva a spendere cifre abbastanza alte. Non fatevi trovare impreparati e cercate di risparmiare qualcosina. Questo, senza privarli delle comodità di cui hanno bisogno e diritto. Il ritorno sui banchi di scuola prevede anche questo. Dunque, armatevi di pazienza e utilizzate la vostra fantasia. Per aiutarvi nell’impresa abbiamo scelto di indicarvi qualche dritta per risparmiare sugli oggetti per la scuola.

Come risparmiare su tutto l’occorrente per la scuola

Cosa fare per risparmiare su tutti gli oggetti indispensabili per il primo giorno di scuola? Tra quaderni, libri e cancelleria a tutti i genitori tocca recarsi in cartoleria e provvedere con gli acquisti. Attraverso alcuni consigli è possibile risparmiare. Innanzitutto tenete presente che, se è possibile riutilizzare o migliorare le cose vecchie, non è necessario recarsi in negozio. Pertanto, date importanza al riciclo e al recupero. Infatti, potrete tranquillamente dare nuova vita a oggetti che avreste buttato e poi sostituito con altri nuovi. Ed è proprio su questo che si basano i suggerimenti per risparmiare sulla scuola.

  • I quaderni: possono essere riutilizzati quelli lasciati a metà l’anno prima. In questo caso, bisogna usarli al contrario e attaccare una sovracopertina colorata in tutti e due i lati. Dopo di che, ricordate di inserire un segnalibro nell’ultima pagina disponibile.
  • Le matite: temperatele per bene e fatele tutte della stessa misura. Inseritele, ben ordinate, in una scatola leggera oppure legatele con un elastico.
  • Le gomme: ripulitele sfregandole sopra un foglio di carta ruvida.
  • Altri oggetti come colla, temperino e penne: questi possono essere riutilizzati senza modifiche.
  • L’astuccio: se rovinato, può essere rivestito riciclando pezzi di stoffa. Anche i jeans vanno bene. In questo caso, dovrete sfruttare la vostra fantasia.
  • I libri: date un’occhiata ai volumi disponibili nei negozi dell’usato. In alternativa, mettetevi in contatto con i genitori che vendono quelli già utilizzati dai figli a poco prezzo.

Informazioni sull'autore

Redazione

Dopo 10 anni di Ultime Notizie Flash nasce anche UNF DONNA e la Redazione è felice di condividere con lettrici e magari anche lettori, tutto quello che succede intorno all'universo femminile! Donne per le donne. Una Redazione di donne pronte a parlare di problemi, a dare consigli, ad aiutare con il nostro motto: l'universo femminile alla portata di un click.

Lascia un commento

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close